A proposito di me

Chi sono - fotografo di matrimonio a Morbegno, Sondrio, Lago di Como, MilanoMi presento: sono Magda Moiola, classe 1974.
Dopo il diploma di maturità scientifica mi sono laureata in Filosofia e per 14 anni, dal 1998, ho lavorato come giornalista – prima come corrispondente esterna poi come redattrice – presso Il Giornale di Sondrio.
Nel 2003 mi sono sposata con Andrea e qualche anno dopo sono arrivati tre bambini: Tommaso, Arianna e Sara.
E’ soprattutto per loro che nell’ottobre del 2012 ho deciso di lasciare il lavoro. Scelta che mi ha permesso di dedicarmi alla mia grande passione: la fotografia.

L’amore per la fotografia è un’eredità di famiglia. A trasmettermela è stato mio padre.
E’ lui che da ragazzina mi ha regalato la mia prima macchina fotografica: una Yashica Fx-3 Super che doveva averne viste di tutti i colori.
Infatti, non solo non funzionava più la scala dell’esposimetro ma il corpo stesso era tenuto insieme con del nastro isolante nero.
Ho cominciato a fotografare con la famosa regola del “sole a f16” a cui sono rimasta fedele per lungo tempo.

A mio padre devo l’insegnamento della tecnica, delle regole di composizione, di alcuni rudimenti di “camera oscura”, ma anche e soprattutto il gusto per il “bello”, il desiderio di conoscere e vedere cose nuove, luoghi sconosciuti, culture diverse.
Per diversi anni ho fotografato un po’ di tutto ma i miei scatti, più che un’espressione artistica vera e propria, erano soprattutto ricordi, istanti fermati nel tempo. Un modo per non dimenticare volti, luoghi ed eventi.
Solo più tardi, nei mesi trascorsi a casa in attesa della nascita del mio primo figlio, ho (ri)cominciato a fotografare per il semplice gusto di farlo.
Da allora la macchina fotografica è diventata parte integrante della famiglia, un “quarto figlio”, sempre a portata di mano e che, in caso di uscita, difficilmente resta a casa.
Un paio di anni dopo, nel 2008, ho conosciuto quello che considero il mio secondo maestro: il fotografo Pietro Cenini il cui approccio alla fotografia (il suo motto è “vedere oltre il visibile”), mi ha aperto nuovi orizzonti. I suoi corsi sono stati essenziali per affinare tecnica e composizione, ma sono soprattutto gli stimoli e i “compiti a casa” da lui ricevuti che mi hanno fatto fare il salto di qualità.

La frequentazione dei suoi corsi, sempre di alto livello, mi ha spinta ad approfondire ulteriormente la mia formazione attraverso seminari, workshop, libri e riviste.

Ma è soprattutto a mio marito Andrea che va il riconoscimento maggiore: è lui che fin dall’inizio mi ha stimolata e sostenuta.
Il suo supporto è un tassello fondamentale nel mio cammino sulle strade senza confini della fotografia.

 

Se vuoi conoscere meglio me e il mio lavoro contattami utilizzando il form che trovi alla voce Contatti o scrivimi un’e-mail a info@magda.moiola.it Risponderò il prima possibile!